Numero 11

Lungo la strada

di Donatello Cirone

Soraya di Charlotte Audureu
Soraya di Charlotte Audureu

I cani di Elda latravano, mordevano la rete del recinto, saltavano. Abbaiavano come se per il mondo non ci fosse più speranza, un canto mortale, note divelte dai denti marci. Le civette ferme sui rami secchi vivevano con indifferenza, i libri sistemati sugli scaffali vibravano come sonagli magici, Luisa vomitava. La strada per la città era buia, non asfaltata, costeggiata da potenti querce secolari, scendeva verso le luci, il chiasso, le urla, la stazione.. Continue reading

 

 

 
 


i melograni

rubrica di Luca Saracino

melograni numero 11La signora del primo piano

Dato che non l’hanno più
vista in casa da settimane
i mobili della signora del
primo piano devono aver deciso
di scendere in strada ad aspettarla..Continue reading

Avviso di giacenza

Formicolio notturno, l’avviso di giacenza rimasto
da settimane in cucina accanto al vaso coi
denti di leone raccolti per celebrare
Calendimaggio. Alla parete color
zafferano, legato con lo spago,
un rametto di ulivo pende
dal cristo in avorio
crocifisso.
Una mosca sbatte a intermittenza contro il vetrodella finestra…Continue reading

 


Un solo pensiero

di Luigi Balice

Desejo di Inês Loura
Desejo di Inês Loura

 

Non parlano perché sanno già cosa fanno gli altri;
forse non lo sanno; e forse nemmeno vogliono saperlo perché forse poi sarebbero obbligati a raccontare quello che fanno; e forse il solo pensiero di doverlo fare li sconvolge;
forse non hanno argomenti di discussione o forse se ne hanno durano poco;
forse sono obbligati a stare assieme quindi affidano..Continue reading


Il ventre di una cavalletta

di Donatello Cirone

Metamorfosi di Elisa Saracino
Metamorfosi di Elisa Saracino

 

Sono labirinti i miei sogni, e mi perdo
cieco sotto una pioggia delicata.
Nuvole.
Fumi sparsi in cielo disegnano strade
mai percorse e sentieri ancora da scoprire,
la notte la mangi come una cavalletta morbida,
senti il ventre molle che si schiude in bocca,
esplodono le sue viscereVersi dentro di te
e si attaccano al palato, sotto la lingua.

Dolce..Continue reading

 

 


Share