Numero 5

Generazione würstel

di Donatello Cirone

 

Dietro ogni porta, un respiro,

una lacrima sul petto, un soffio,

un brivido fra le cosce e, una chiave.

La vedo la tua ombra i contorni si sbiadiscono,

li perdi nel correre verso la meta decisa per te.

E corri senza linee, occhi bendati e piedi scalzi.

Non un cammino santo, un lamento dentro.

Sorrisi alcolici a volte, e il cuore in una teca di

lubrificante, e cancelli la lista dei desideri e speri

dietro le parole di una r moscia incravattata e buona

 

solo per allungare il trito di un würstel scadente.

Lunghi sospiri, religioni appese, filosofie accennate,

e davanti a te un mare di tante piccole speranze di tanti

altri come te in cerca di altre giornate strappate alla noia.


freccia sinistra freccia

Share