Numero 14

Le nozze di Priscillo

di Donatello Cirone

12124565_10206864490145087_1726190879_o
Fit-Love di Elisa Saracino

Il matrimonio era fissato per le undici del quindici marzo e mancavano solamente due giorni.
Priscillo aveva deciso, non avrebbe più mostrato i suoi addominali a tartaruga in giro per le spiagge d’agosto. Questa volta si era innamorato sul serio, Ernesta lo aveva stregato.

Si incontrarono perché il destino aveva deciso così, lui era immobile dentro una piccola vetrina: lavorava. Indossava un perizoma rosso fuoco e i pettorali erano lustrati da una crema speciale. Faceva il manichino vivente e mentre la sua testa vagava cavalcando nuvole di cemento vide Ernesta passare su di un carrellino, la piazzarono di fronte al frastornato Priscillo, lui in vetrina.. Continue reading

 
 
 
 
 


i melograni

rubrica  di Luca Saracino

 

 

i melograniACCHIAPPINO

Le luci del sole che tramano il tramonto in ottobre e attraverso il vaso delle calendule mi riportano ai ricordi d’infanzia, ai miei capelli di paglia di un tempo. Sprofondo nei ricordi di una vita perduta per quello che più vale..

LA QUOTA

Dato che qualche giorno fa la signora del primo piano è morta di crepacuore l’amministratore dello stabile mi ha inviato una raccomandata con cui mi intima di pagare anche la sua quota, sia per l’anno..Continue reading

 
 
 
 


Feuilleton Il passaggio in macchina – parte terza

di Alessandro Xenos

Episodi precedenti

12083694_1160059547354665_688830448_n
Karma di Elisa Saracino

Dall’alto del suo metro e novantotto, Nicolas la scrutava con un’aria enigmatica. Aveva certamente la sensazione di impressionarla, ma non riusciva a capire se ti trattasse di un’impressione positiva. Spero che la mia altezza non la metta in soggezione, pensò.

In effetti Claire, che era alta all’incirca un metro e un barattolo, si era piantata davanti all’auto con la bocca semi aperta, la fronte grinza e le sopracciglia inarcate. Non era una persona facilmente impressionabile, ma il furgoncino e lo sguardo vitreo ricoperto da una foresta di sopracciglia di Nicolas le davano da pensare. Continue reading

 
 
 
 
 


Per ora insultiamoli

di Luigi Balice

 

Espejismos
Espejismos di Caroline Lassée

Scollarsi di dosso strati d’aria staccatisi sfortunatamente da concavità mentali affette da disfunzioni con un coefficiente di elasticità pari a uno con i luoghi comuni. Involontariamente incrostatisi addosso dopo anni di ginnastica dell’obbedienza.

Scollarseli di dosso prima che invadano ogni spazio temporaneamente libero e ci impiantino vermi di paura, prima che il sangue si rinchiuda in grumi a covare odi ed invidie, prima che si finisca a barattare false strette di mano con dosi quotidiane di tranquillità endovena. Continue reading

 

 

 
 
 
 


 

Share